Arcipelago     Sicilia   itinerario n░1          itinerario n░2          
   Santuario di Gibilmanna         

area n░4000

(lat: 37.9866710 lon: 14.0177990)

Il Santuario si trova a m. 800 s.l.m. nel territorio del Parco delle Madonie. Per arrivarci occorre dall'autostrada Palermo-Catania uscire a Cefal¨ e seguire le indicazioni per Gibilmanna.

Il monastero fu fondato dai benedettini.  San Gregorio Magno nel VI secolo d. C. lo fece erigere a proprie spese, prima di essere eletto pontefice.

Con l'arrivo degli Arabi (858 d. C.) il convento and˛ in rovina, mentre la piccola chiesa fu custodita da diversi eremiti.

Con la conquista dei Normanni la chiesa  venne ricostruita. 

Nel 1535 Padre Sebastiano Majo da Gratterio, uno dei primi seguaci del nuovo ardine dei cappuccini, si stabilý a Gibilmanna, avendo ottenuto la facoltÓ di rifondare la chiesa ed il convento. Venne costruito accanto alla vecchia cappella benedettina un primo edificio conventuale, con solo sei piccole povere celle.

Il museo Ŕ ricco di opere quali dipinti, argenti e paramenti sacri, Ŕ aperto tutti i giorni: da aprile a settembre, con orario 9.30-12.30 e 15.30-19.00; da ottobre a marzo, 9.00-13.00 e 15.00-17.00. PossibilitÓ di visitare le Catacombe ed escursioni nei boschi circostanti.