visitate il nuovo sito www.arcipelago.eu

 

Arcipelago non memorizza cookie sul proprio server, ma vengono memorizzati da Google per fini statistici e pubblicitari.

Piscinas

lat.39.540240 long.8.452134
Marina di Arbus Marina di Arbus Piscinas Piscinas Piscinas Piscinas Piscinas Piscinas Piscinas Piscinas Piscinas Piscinas Piscinas Piscinas Piscinas Piscinas Piscinas Piscinas Piscinas Piscinas Piscinas Piscinas Piscinas Piscinas Piscinas Piscinas Piscinas Piscinas Piscinas Piscinas Piscinas Piscinas Piscinas Piscinas Piscinas Piscinas Piscinas Piscinas Piscinas Piscinas Piscinas Piscinas Piscinas Piscinas Piscinas Piscinas Piscinas Piscinas Piscinas Piscinas Piscinas Piscinas Piscinas Piscinas Piscinas Piscinas Piscinas Piscinas Piscinas Piscinas Piscinas Piscinas Piscinas Piscinas Piscinas Piscinas Piscinas Piscinas Piscinas Piscinas Piscinas Piscinas Piscinas Piscinas Piscinas Piscinas Piscinas Piscinas Piscinas Piscinas Piscinas Piscinas Piscinas Piscinas Piscinas Piscinas Piscinas di notte Piscinas di notte Piscinas di notte Piscinas di notte Piscinas di notte Piscinas di notte
Italia Sardegna2015

Piscinas in mountain bike

Marina di Arbus Marina di Arbus

Fatta la salita sterrata dal parcheggio e salito sulla strada asfaltata, incontro un piccolo centro abitato costituito solamente da seconde case, un supermercatino ed una farmacia.

Proseguo lasciando sulla destra altre belle baie ed infine incomincio a vedere in fondo le dune di sabbia, grandi, maestose con una ricca macchia mediterranea, dopo una lunga salita arrivo nel punto dove nel 2004 sostammo a bordo strada, poi una curva a sinistra e la strada incomincia a scendere e finisce la strada asfaltata. Sulla destra si vedono le enormi dune e l'ex complesso minerario oggi trasformato in albergo di lusso.

Continuo a scendere ed arrivo al guado del torrentello di colore rosso essendo ricco di ossido di ferro. L'acqua nel punto in cui la strada lo attraversa è praticamente assente. Proseguo su una strada molto polverosa e a tratti sabbiosa.

Arrivo ad un secondo guado, qui l'acqua è invece cristallina e attraversa la strada copiosa con una profondità di circa 20 cm. Mi fermo per osservare un punto ove l'acqua è più bassa, lo è ai lati, ma una maglia metallica mi induce a non tentare di passare lì: non vorrei rischiare una foratura.

Mi faccio coraggio e affronto il guado nella parte centrale, i ciottoli del fondale sono ben schiacciati e riesco a passare pedalando e mantenendo l'equilibrio, è fatta, sono passato, sento fresca e copiosa l’acqua che mi penetra nelle scarpe sportive, sono completamente zuppe.

Proseguo lungo la strada ed arrivo ad un bivio, debbo voltare a sinistra per arrivare al mare, qui la strada diventa sempre più sabbiosa, ai lati enormi dune fanno da cornice. Arrivo alla fine della strada, ove un grande parcheggio sabbioso a pagamento è semivuoto, tra le auto scorgo tre camper. Mi fermo per gustarmi il paesaggio, ho percorso 12 km da Marina di Arbus e dopo una sosta e scattate alcune foto mi avvio verso il ritorno.

La strada dal parcheggio è molto sabbiosa e crea qualche difficoltà di equilibrio, una breve salita e discesa e si passa due ponticelli prima del bivio. Questa volta si deve voltare a sinistra per tornare sulla strada per Marina di Arbus, si arriva al primo guado e poi al secondo.

Una salita sterrata mi riporta sopra il colle in direzione del mare fino a ritrovare la strada asfaltata. La discesa mi fa gustare il vento che mi rinfresca. infine sono di nuovo a Marina di Arbus.

Piscinas in fat bike

Marina di Arbus Marina di Arbus

Sulla spiaggia e sulle dune è vietato transitarvi con qualsiasi veicolo, non c'è esplicitamente scritto divieto di transito alle biciclette ma lo interpretiamo come comprese.

Quindi mi limito ad esplorare tutte le stradine della zona a tratti ricoperte di sabbia, con la fat-bike è uno spasso arrivare in velocità nelle zone sabbiose, ho percorso queste strade anche con la MTB e in alcuni punti mi sono trovato in difficoltà nel mantenere l'equilibrio, mentre con la fat è tutta un'altra cosa, ci si può dimenticare di stare sulla sabbia: la bici è stabile e non accenna sbandamenti.

Non ci sono invece grosse differenze nell'affrontare le fresche acque del guado, con entrambe le bike si riesce a pedalare sui ciottoli del fondale, l'acqua ha una profondità media di 20 cm e per fortuna i ciottoli sono ben schiacciati sul fondo.

Nei pressi del guado c'è una stradina che va in direzione del mare, mi avventuro ad esplorarla, conduce ad una pinetina dove ci sono evidenti segni di un bivacco con i resti di un falò, il posto è ricco di ombra e proseguendo nella stradina si arriva ad una enorme duna di sabbia che sbarra completamente la strada come se con il tempo fosse avanzata e avesse finito per ricoprirla.

Tornato indietro trovo una Fiat Punto ferma prima del guado; i passeggeri sono scesi e stanno valutando se si può attraversare. Salutando scendo in acqua e attraverso con la fat anche questa volta senza problemi. Torno al camper e poso la fat-bike, vado sulla spiaggia per incontrare Paola che si appresta a tornare dopo il bagno. Ci sediamo ai tavolini del bar per fare colazione.

Tornati al camper, decido di riprendere l'esplorazione con la fat-bike, voglio arrivare fino al campeggio. È posto alcuni km indietro verso Ingurtosu, ci si accede con una rampa in salita completamente piastrellata con pietre cementate, arrivato alla reception un po’ affaticato per la salita chiedo informazioni: sosta adulti 7€ camper 7€ CS compreso. Ombra a volontà ma posti limitati, è possibile anche alloggiare in camere. Noleggio MTB e bici elettriche, vista la lontananza dal mare è il mezzo consigliato per arrivare al mare dal campeggio.

Piscinas Piscinas Piscinas Piscinas Piscinas Piscinas Piscinas Piscinas Piscinas Piscinas Piscinas Piscinas Piscinas Piscinas Piscinas Piscinas Piscinas Piscinas Piscinas Piscinas Piscinas Piscinas Piscinas Piscinas Piscinas Piscinas Piscinas Piscinas Piscinas Piscinas Piscinas Piscinas Piscinas Piscinas Piscinas Piscinas Piscinas Piscinas Piscinas Piscinas Piscinas Piscinas Piscinas Piscinas Piscinas Piscinas Piscinas Piscinas Piscinas Piscinas Piscinas Piscinas Piscinas Piscinas Piscinas Piscinas Piscinas Piscinas Piscinas Piscinas Piscinas Piscinas Piscinas Piscinas Piscinas Piscinas Piscinas Piscinas Piscinas Piscinas Piscinas Piscinas Piscinas Piscinas Piscinas Piscinas Piscinas Piscinas Piscinas Piscinas Piscinas Piscinas Piscinas Piscinas Piscinas Piscinas Piscinas di notte Piscinas di notte Piscinas di notte Piscinas di notte Piscinas di notte Piscinas Piscinas di notte Piscinas di notte Piscinas di notte Piscinas di notte Piscinas di notte Piscinas di notte Piscinas Piscinas

Utilizzate le nuovissime App "ArcipelagoCamper" per cellulari e tablet Android da Google Play Store

Parliamo di noi nel web vedere novità: gruppo Facebook ArcipelagoCamper         Cerca itinerari luoghi da visitare Arcipelago: associazione no-profit

mandaci una e-mail  Il tempo è andato... la vita è un viaggio... il viaggio è un'avventura... il pensiero avrebbe voluto di più...  Google Analytics visitatori sito

L'utilizzo su altri siti: dei file, dei testi e delle immagini contenute su questo sito, senza preventiva autorizzazione, è espressamente vietata.