Arcipelago           Fai da te: installazione Tom Tom su Mio 269 Plus

*Occorre che il MIO 269+ sia stato giÓ sbloccato vedere guida sblocco Mio269+ 

*Occorre inserire una scheda SD da  1 gb (o 2 gb secondo il numero di mappe da caricare). Nel nostro caso abbiamo usato una da 2 gb e 150x (contrariamente a quanto dichiarato dal costruttore, max 1 gb, Mio 269+ supporta  anche schede pi¨ grandi)

Link utili per guide programmi e utility:

http://mio.discoremoto.alice.it/felix_98

http://mio.discoremoto.alice.it/lupino_marignolo

aree di sosta

 

viaggiare in camper

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Questa scheda illustra la procedura per l'istallazione di un secondo software di navigazione, in questo caso il Tom Tom Navigator 5 (per il TomTom 6 la procedura Ŕ identica ma questo dispositivo accetta solo la versione 6.00), sul Mio 269+ in aggiunta all'originale della Navigon. Averne due sulla stessa macchina consente di fare facilmente i confronti utilizzando all'occorrenza quello che ci sembra pi¨ idoneo per l'occasione. Vedere test: Navigon-TomTom

Preziose sono state le indicazioni raccolte nei forum: FORUM GPS, PoiGPSForum del mitico Mio 168 . Un particolare ringraziamento va a Franco e Giuseppe per le corrette indicazioni fornite.

 
1) Collegare tramite cavetto per porte USB il PC con Mio. Lanciare dal navigatore "Repplog" parte ActiveSync, accertatevi che la connessione sia avvenuta.

2) Lanciare l'istallazione del TomTom dal PC. Il dispositivo Mio 269+ verrÓ rilevato automaticamente come un palmare. Lasciate le scelte di directory che vi vengono suggerite. Per le mappe (la prima Ŕ quella del Belgio) scegliete di caricarle sulla scheda SD.

3) Ora Aprite ActiveSync, dal men¨ "Strumenti" selezionare "Esplora dispositivo". Aprite la cartella "TomTom" creata nell'istallazione e posta sul dispositivo portatile, spostate il file "data13.chk" in una sottocartella creata da voi (ovvero: \TomTom\TomTom).

4) Cancellate il file "gx.dll" posto sotto la cartella "Windows". Attenzione: per poter vedere il file con estensione ".dll" occorre aver selezionato nel Men¨ "Strumenti", "Opzioni cartella", "Visualizzazione", "Visualizza cartelle e file nascosti"

5) Entrate nella cartella "Program files\Navigator" e selezionate "Tom Tom Navigator.exe", con il tasto destro del mouse "Crea collegamento". Spostate il collegamento appena creato nella cartella "Windows\Desktop" del dispositivo portatile. Ora sullo schermo del vostro Mio 269+ comparirÓ l'iconcina TomTom che vi consentirÓ, dalla schermata iniziale, avviare TomTom Navigator.

6) Avviate l'istallazione delle altre mappe. Potete passare direttamente al quinto CD, saltando gli altri, se volete caricare solo la mappa dell'Italia.

Ora l'istallazione Ŕ praticamente fatta, bisogna soltanto completare le informazioni per il vostro Mio 269+ per il riconoscimento del segnale GPS.

7) Sempre con ActiveSync, entrare nella cartella "MioMap" e copiatevi il file "spgps.ini" in una cartella del vostro PC. Ora apritelo con il Blocco note (NotePad). Cercate le seguenti stringhe:

Init1=PSRF103,02,00,00,01
Init2=PSRF103,03,00,00,01

e modificatele nel seguente modo:

Init1=PSRF103,02,00,01,01
Init2=PSRF103,03,00,01,01

Salvate il file con la stessa estensione ".ini" (altrimenti non funziona). Spostatelo nella stessa cartella "MioMap" sostituendo quello originale del vostro navigatore.

8)  Staccate il cavetto USB. Finalmente potete avviare Tom Tom dall'iconcina che vi siete creata in precedenza. Settate i dati dell'antenna gps con:

ALTRI GPS NMEA CABLATI

velocitÓ di trasmissione 4800

SERIAL CABLE ON SP2

Ora non vi rimane che provare il Mio con le modifiche fatte. Prima di partire non dimenticatevi di caricare i POI delle aree di sosta. Copiatevi i file "AA_areeItalia.ov2", "PS_areeItalia.ov2", "CS_areeItalia.ov2", nella cartella Italia_Maps presente sulla scheda SD del vostro navigatore, insieme alle rispettive icone: AA_areeItalia.bmp, PS_areeItalia.bmp, CS_areeItalia.bmp. Per copiarle: clik tasto destro mouse, salva immagine...

Infine settate il vostro TomTom predisponendo l'avviso acustico alla distanza di 500 m. o superiore dalle aree di sosta, vi avvertirÓ quando siete nelle vicinanze.